MONITORAGGIO E MANTENIMENTO

basato su schema di www.odmc.org

 

4.1 Valutazione interna

Il Responsabile Open Data deve incaricare lo Staff tecnico/operativo per il monitoraggio delle performance e del gradimento del dataset. A tale scopo si possono utilizzare meccanismi automatici, come quelli messi a disposizione dal portale Open Data oppure utilizzando prodotti di monitoraggio del traffico e di utilizzo del portale con Google Analytics.

Infatti attraverso l’indirizzo web del dataset pubblicato è possibile misurare una serie di metriche quali la disponibilità dell’accesso, il numero di visite alla pagina del dataset, il conteggio dei download del dataset, il numero di persone che hanno scaricato il dataset in un formato specifico, etc.

Per valutare il gradimento del dataset è possibile utilizzare altre metriche quali:

  • numero di applicazioni che usano il dataset;
  • numero di download di una app, che si appoggia sul dataset, ottenibile visitando la pagina dell’app nei vari store (apple, google play store…);
  • numero di “like” sul dataset sull’app o sulla pagina del portale dove quel dataset è esposto.

 

4.2 Valutazione esterna

Il dataset pubblicato porterà un valore pubblico solo se verrà usato, generando un profitto. Per questo motivo è importante capire quale è l’interesse commerciale che può riscuotere il dataset e valutare la qualità delle applicazioni che da esso derivano, promuovendo un dialogo continuo e diretto tra tutti gli attori coinvolti quali sviluppatori, imprese, comunità open data, studenti, ricercatori e cittadini.

Si elencano di seguito alcune funzionalità utili a permettere l’espressione di gradimento degli attori sociali sul dataset pubblicato:

  • l’abilitazione di un sistema di rating (1-5 stelle) sulla pagina di download del dataset permette agli attori sociali di esprimere velocemente e in forma anonima      una preferenza generica sulla presentazione dei dati;
  • la casella di posta opendata@regione.veneto.it, attraverso la quale gli attori sociali possono fornire una valutazione più completa in merito al dataset oppure segnalare le app realizzate sulla base del dataset pubblicato che alimenteranno un’apposita sezione del portale ad esse dedicate.

 

4.3 Analisi di aderenza agli obiettivi

Il Responsabile Open Data deve verificare se il dataset risponde ancora agli obiettivi di pubblicazione, cioè quelli che sono stati definiti, nel processo di analisi del dataset (capitolo 4.2), in termini di priorità di apertura del dato, risultati attesi e grado di apertura.

Quest’analisi consente di definire se è opportuno proseguire con la diffusione del dataset, il suo aggiornamento oppure procedere ad eventuale rimozione.

 

4.4 Diffusione

Se l’analisi di aderenza agli obiettivi suggerisce che il dataset è ancora rispondente agli obiettivi prefissati il Responsabile Open Data procede alla sua diffusione attraverso vari strumenti con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero possibile di potenziali interessati.

Ecco di seguito una lista di possibili modalità di diffusione e comunicazione del dataset, che lo staff tecnico/operativo potrà utilizzare con la supervisione del Responsabile Open Data:

  • Sito internet e Social Network: il primo strumento con cui l’ente locale può comunicare l’annuncio di apertura (o aggiornamento) dei dati è il suo sito internet e/o i canali social come Facebook, Twitter, Linkedin, Youtube
  • Blog: come per il Blog di Regione Veneto, che raccoglie post su notizie, eventi, aggiornamenti di vario genere, anche per gli Enti che hanno un proprio Blog all’interno del portale open data, questo tipo di comunicazione può essere meno formale e incisiva per coinvolgere i propri utenti, avvisandoli di nuove pubblicazioni o nuovi rilasci e per stimolare l’accesso e il riutilizzo dei dataset.
  • Workshop informatici: l’opportunità di coinvolgere in dei meeting ad hoc esperti sviluppatori, programmatori e grafici consente di trovare persone con forte motivazioni e competenze tecniche, pronte a mettere al servizio della collettività il proprio know how. Promuovere questo tipo di attività consente di dare visibilità al dataset oltre che a incentivare nuove idee e soluzioni per lo sviluppo di applicazioni o ulteriori servizi relativi a quel dataset.
  • Concorsi: come avviene per i settori più svariati, anche in questo caso l’ente può servirsi di un concorso di idee come strumento per alimentare la ricezione di progetti innovativi su applicazioni o servizi basati sulla pubblicazione di uno specifico dataset
  • Comunicato stampa: nei casi in cui la pubblicazione di un dataset rivesta particolare rilevanza per la collettività o per la comunità di sviluppo, il Responsabile Open Data può decidere di realizzare un comunicato stampa formale. E’ chiaro che questa modalità riveste carattere di eccezionalità all’interno delle modalità di diffusione di un dataset da parte di un Ente.
  • Portali aggregatori di dati: la segnalazione del proprio dataset a quei siti concepiti proprio per raccoglierne una grande varietà (es. data.gov.it, data.europa.eu, etc.) costituisce un’opportunità preziosa per aumentarne la visibilità e il riutilizzo.

 

4.5 Aggiornamento

L’attività di aggiornamento si rende necessaria nel caso in cui il dataset porti ancora valore, in termini di interesse per la collettività e/o quantità di accessi, ma il suo contenuto non sia più attuale, totalmente o parzialmente.

Il Responsabile Open Data insieme allo Staff tecnico/operativo devono operare consentendo agli utenti di poter continuare ad accedere ai dati della versione precedente.

Inoltre, è molto importante tenere traccia di tutte le modifiche apportate durante l’aggiornamento per evitare perdita di dati e/o errori.

 

4.6 Rimozione

Se il dataset analizzato nel processo 4.4.3 Analisi di aderenza agli obiettivi non risponde più agli obiettivi iniziali e si considera che in qualche modo sia obsoleto (ad esempio perché è stato rilasciato un nuovo dataset che contiene gli stessi dati ed è più completo) e non porta più valore (o confonde gli utenti, come nel caso del dataset superato da un nuovo con struttura più completa e granulare), il Responsabile del dataset dovrebbe avviare il processo di dismissione dei dati, all’interno del quale il Responsabile Open Data dovrà considerare tutte le implicazioni di tale azione (ad esempio che, come un normale servizio, la dismissione di un dataset potrebbe far smettere di funzionare applicazioni che usano le API di accesso ai dati). Un dataset va rimosso solo con giusta e motivata causa e la dismissione di eventuali dataset con accesso tramite API va pianificata in anticipo, con rilascio di informazioni chiare su quali funzioni di accesso ai dati potrebbero smettere di funzionare.

 

4.6 Feedback

il Responsabile Open Data, con il supporto dello Staff tecnico/operativo deve dare tempestivo feedback agli utenti dopo l’aggiornamento di un dataset esistente (e/o cambiamenti nel modo di accedere ai dati tramite API) o dopo la dismissione del dataset. Tali annunci possono avvenire sotto forma di pubblicazione di una nota in una sezione specifica del Portale Open Data (pagina “notizie”). In modo particolare, se l’aggiornamento o rimozione è avvenuta in seguito ad una o più richieste da parte degli utenti, è necessario rispondere in modo puntuale alla richiesta, informando dell’avvenuta modifica. Infine, una nota interna sulle modifiche apportate può essere emessa al Referente Dataset, al Responsabile Tutela Dati, nonché ad altri soggetti potenzialmente interessati all’interno dell’Ente.