• Pubblicato Giovedì 12 Aprile 2012
  • Da Ugo Volpato

Ecco, di seguito, un utile schema per scegliere la Licenza da associare agli Open Data:  

 

PRESUPPOSTO:
 
INDICARE SEMPRE
LA FONTE DEI DATI E
IL NOME DEL LICENZIANTE
Permetti che i dati vengano utilizzati
anche per finalità commerciali?
 
NO
SI’ 
Permetti che i dati
vengano modificati?
NO
CC BY
NC ND
………
CC BY
ND
………
Ni
( condividi = )
CC BY
NC SA
………
CC BY
SA
IODL v1.0
SI’
 
CC BY
NC
………
CC BY
IODL v2.0

 

 

Noi suggeriamo la licenza CC-BY-3.0 oppure, in alternativa, la IODLv2.0.

 

Sono sostanzialmente due licenze equivalenti ed ambedue valide.

 

Le predette licenze, inoltre, rispecchiano appieno la "filosofia open" degli Open Data, in quanto consentono  di ri-elaborare i dati e  di ri-utilizzarli anche a fini commerciali.

 

Nel caso ci sia necessità di un aiuto per la scelta, lo staff del GdL-OD  è comunque a disposizione.